Musica Italiana

FuniculÝ-Funiculß

( Canta: il tenore Luciano Pavarotti e Coro )
( Autori: P. Turco - L. Denza - 1880 )

La canzone fu scritta dal giornalista Peppino Turco e musicata da Luigi Denza nel lontano anno di 1880. L'evento che ne ispir˛ la nascita fu l'inaugurazione della prima Funicolare del Vesuvio, ed il suo obiettivo era quello di richianare l'attenzione dei turisti e degli stessi napoletani perchŔ salissero a visitare il vulcano. Pur avendo versi molto semplici, scritti in poche ore, la canzone ottenne un successo strepitoso e contribuý molto a diffondere la canzone napoletana nel mondo intero oltre che a richiamare moltissimi turisti provenienti da tutte le parti del pianeta.

Originale in dialetto napoletano In italiano corrente

Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!
Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!

FuniculÝ - funiculß,
funiculÝ - funiculß!
'Ncoppa jammo ja',
funiculÝ - funiculß!


AissÚra, NanninŔ', mme ne sagliette,
tu saje addˇ'.
Tu saje addˇ'!

Addˇ', 'sto core 'ngrato, cchi¨ dispiette,
farme nun p˛.
Farme nun p˛!

Addˇ' lo ffuoco coce, ma si fuje,
te lassa stß.
Te lassa stß!

E nun te corre appriesso e nun te struje,
sulo a guardß.
Sulo a guardß!

Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!
Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!

FuniculÝ - funiculß,
funiculÝ - funiculß!
'Ncoppa jammo ja',
funiculÝ - funiculß!


Se n'Ŕ sagliuta, oje nÚ', se n'Ŕ sagliuta,
la capa giß.
La capa giß!

E' ghiuta, po' Ŕ tornata, po' Ŕ venuta,
sta sempe ccß.
Sta sempe ccß!

La capa vota, vota attuorno, attuorno,
attuorno a te.
Attuorno a te!

Lo core canta sempe no taluorno,
sposammo, oje nÚ'.
Sposammo, oje nÚ'!

Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!
Jammo, jammo,
'ncoppa jammo ja'!

FuniculÝ - funiculß,
funiculÝ - funiculß!
'Ncoppa jammo ja',
funiculÝ - funiculß!


FuniculÝ - funiculß,
funiculÝ - funiculß!
'Ncoppa jammo ja',
funiculÝ - funiculß!



Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!
Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!

Funiculý - funiculÓ,
funiculý - funiculÓ!
Lass¨ andiamo, andiam,
funiculý - funiculÓ!


Ieri sera, Nannina, sono salito,
tu sai dove.
Tu sai dove!

Dove, questo cuore ingrato, pi¨ dispetti,
farmi non pu˛.
Farmi non pu˛!

Dove il fuoco brucia, ma se scappi,
ti lascia stare.
Ti lascia stare!

E non ti corre dietro e non ti distrugge,
solo a guardare.
Solo a guardare!

Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!
Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!

Funiculý - funiculÓ,
funiculý - funiculÓ!
Lass¨ andiamo, andiam,
funiculý - funiculÓ!


╚ andata, oh bella, Ŕ andata,
giÓ la testa.
Gia la testa!

E' andata, poi Ŕ tornata, poi Ŕ venuta,
sta sempre qua.
Sta sempre qua!

La testa gira, gira intorno, intorno,
intorno a te.
Intorno a te!

Il cuore canta sempre un ritornello,
sposiamoci, oh bella mia.
Sposiamoci, oh bella mia!

Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!
Andiamo, andiamo,
lass¨ andiamo, andiam!

Funiculý - funiculÓ,
funiculý - funiculÓ!
Lass¨ andiamo, andiam,
funiculý - funiculÓ!


FuniculÝ - funiculß,
funiculÝ - funiculß!
Lass¨ andiamo, andiam,
funiculÝ - funiculß!