Musica Italiana

Uno a te, due a me

( Canta: Dalida )
( Autori: M. Hadjidakis - J. Larue - 1960 )
( Titolo originale: Les enfants du Pyrée )


Stanotte
quanti baci amor,
uno a te, due a me
finchè l'alba non verrà.

Stanotte
quanti abbracci ancor,
uno a te, due a me,
sembra un sogno ma è realtà.

Nel cielo
quante stelle d'or,
una a te, due a me
finchè l'alba non verrà.

La luna
incendia i nostri cuor
mezza a te, mezza a me,
sembra un sogno ma è realtà.

Ti voglio bene,
ma tanto, tanto, tanto,
dolcissimo è l'incanto,
se stiamo cuore a cuor.

Ti voglio bene,
non domandarmi quanto,
mai finirà l'incanto
di questo nostro amor.

Stanotte
quanti baci amor,
uno a te, due a me
finchè l'alba non verrà.

Stanotte
quanti abbracci ancor,
uno a te, due ame,
sembra un sogno ma è realtà.

Nel cielo
quante stelle d'or,
una a te, due a me
finchè l'alba non verrà.

La luna
incendia i nostri cuor
mezza a te, mezza a me,
sembra un sogno ma è realtà.

Ti voglio bene,
ma tanto, tanto, tanto,
dolcissimo è l'incanto,
se stiamo cuore a cuor.

Ti voglio bene,
non domandarmi quanto,
mai finirà l'incanto
di questo nostro amor.