Musica Italiana

Tornerai, tornerò

( Canta: Homo Sapiens )
( Autori: R. Pareti - R. Vecchioni - Vermar - 1975 )


La piazzetta del mercato è ancora là,
le magliette sono uguali a un anno fa,
mi ricordo che la volevi tu
quella con "ti amo" scritto su.

Con gli amici passo il tempo solo un pò
e se chiedono ridendo con chi sto,
io rispondo che amo sempre te,
che da un momento all'altro arriverai.

Tornerai, tornerò,
col tempo non si può scommetter mai
e quello che succede non lo sai,
ti perdo ad ogni giorno sempre un pò.

Tornerai, tornerò,
ridicolo pensarci amore mio,
al primo incontro è stato già un addio.
Tornerai, tornerò.

Ti ricordi il prato della ferrovia,
rotolavi sporca d'erba e d'allegria,
erano le sei, io ti ho chiesto "vuoi?",
poi cantavi nel venire via.

Tornerai, tornerò,
col tempo non si può scommetter mai
e quello che succede non lo sai,
ti perdo ad ogni giorno sempre un pò.

Tornerai, tornerò,
ridicolo pensarci amore mio,
al primo incontro è stato già un addio.
Tornerai, tornerò.

Na na na na na na na na na......