Musica Italiana

Tarantella napoletana

( Comandata dal Maestro Mario Merola )
( Autore della musica: Anonimo - 1878 )

Ringrazio calorosamente il noto compositore italiano Luciano Somma che, con grande sensibilitÓ, ha accolto la mia richiesta di aiuto inviandomi sia il testo originale quanto la relativa traduzione. Grazie mio nuovo e grande amico!!

Originale in dialetto napoletano In italiano corrente

Jammo bello, jammo bello
abballammo sta tarantella
cu' na coppia e ancora n'ata
e facimmece sta ballata.

Che priezza, che alleria,
quanta zumpe Nennella mia,
abballammo ticchete e tacchete
c''o tammurriello e c''o triccabballacco.

Onn'Antonio mo' se scanza
ca' le pesa nu poco 'a panza,
dice ca 'o ballo Ŕ p''e gugliune
e isso se magna sti maccarune.

Rosa fermateve pecchŔ se sape
che a vuje ve gira nu poco 'a capa,
e si abballate sta tarantella
ve gira pure la cirivella.

On Vicienzo stateve quieto,
vulite i' annanze e invece jate areto,
avite vippeto nu poco 'e vino
e state facenno sta diece 'e ammuina.

Onn'Amalia, sissantanne,
pare ca tene sulo vintanne,
balla e zompa, zompa e abballa.
Ah, m'ha scamazzate nu callo!

Jammo bello giuvinotto
ca' facimmo l'una 'e notte,
jammo bello figliulella
abballamo sta tarantella.

Tammuriello e tammurrelle
scetavajasse e putip¨
dint'a chesta tarantella
tenite na giuvent¨....

Hei hei hei.


Andiamo forza, andiamo forza
balliamo questa tarantella
con una coppia e ancora un'altra
e facciamoci questa ballata.

Che gioia, che allegria,
quanti salti Nennella mia,
balliamo ticchete e tacchete
col tamburello e col triccaballacco.

Don Antonio adesso si fa da parte
perchŔ gli pesa un p˛ la pancia,
dice che il ballo Ŕ per i ragazzi
e lui si mangia questi maccheroni.

Rosa fermatevi perchŔ si sa
che a voi vi gira un poco la testa,
e se ballate questa tarantella
vi gira pure il cervello.

Don Vincenzo state fermo,
volete andare avanti e invece andate indietro,
avete bevuto un poco di vino
e state facendo molto chiasso.

Donna Amalia, sessantanni,
sembra che ha solo ventanni,
balla e salta, salta e balla.
Ah mi ha pestato un callo!

Andiamo forza giovanotto
che facciamo l'una di notte,
andiamo forza ragazzina
balliamo sta tarantella.

Tamburrello e tamburrelli
scetavajasse e putip¨
in questa tarantella
avete la giovent¨....

Hei hei hei.