Musica Italiana

Serenata serena

( Canta: Franco Ricci )
( Autori: Bonagura - Falcocchio - 1947 )


Un poco per davvero, un p per gioco,
torniamo al sogno del balcone antico.
Con un suonare fioco, fioco, fioco,
ci assiste il mandolino che ci amico.

Ah, ah, ah, la luna guarda e sa.
Serenata serena si' come serena la sera,
chi giurava "Si, sono sincera",
sincera non era.

Non m'attende, non risponde,
non mi tende le sue braccia.
Si pretende, si nasconde,
non discende, non s'affaccia.

Serenata serena si' come serena e la sera,
tu, sincera, canora, leggera,
carezza il mio cuore
che amato non .

Chi mi voleva bene e me l'ha detto,
chi m'ha donato il bacio pi scarlatto,
ha tinto pi di un viso di rossetto
dimenticando il male che m'ha fatto.

Ah, ah, ah, la donna questo fa.
Serenata serena si' come serena la sera,
chi giurava "Si, sono sincera",
sincera non era.

Non m'attende, non risponde,
non mi tende le sue braccia.
Si pretende, si nasconde,
non discende, non s'affaccia.

Serenata serena si' come serena e la sera,
tu, sincera, canora, leggera,
carezza il mio cuore
che amato non .

Ah ah ah ah, ah, ah, ah
l'amavo tanto!

Non s'affaccia!

Serenata serena se amore ha sbarrato la porta,
se non vuole ascoltare il concerto,
che importa, l'avverto,
io canto per me!