Musica Italiana

Piccola vagabonda

( Canta: Enrico Musiani )
( Autori: Bracchi - Raimondo - 1934 )

Ringrazio profondamente il mio amico Antonio Bassi di Napoli per avermi suggerito questa canzone


Dalla mamma abbandonata,
una bimba appena nata,
una notte fu trovata
in un misero cestin.

Era a tutti sconosciuta,
nella strada era cresciuta,
or nel vizio si è perduta,
era questo il suo destin.

Piccola vagabonda,
regina della strada,
quando la notte è fonda
scendi nella contrada.

Vendi i tuoi baci e ridi
mentre ti piange il cuor
e nel dolor tu sei gioconda,
piccola vagabonda.

Mentre all'alba rincasava,
una donna la seguiva,
dolcemente la guardava,
poi, piangendo, l'abbracciò.

Son tua madre e son venuta
perchè sò, ti sei perduta,
ma la piccola venduta
con un gesto la scacciò.

Piccola vagabonda,
regina della strada,
quando la notte è fonda
scendi nella contrada.

Vendi i tuoi baci e ridi
mentre ti piange il cuor
e nel dolor tu sei gioconda,
piccola vagabonda.

La na na na la na na!
La na na na la na na!

Vendi i tuoi baci e ridi
mentre ti piange il cuor
e nel dolor tu sei gioconda,
piccola vagabonda.

E nel dolor tu sei gioconda,
piccola vagabonda