Musica Italiana

Passar di mano

( Canta: Julio Iglesias )
( Autori: G. Belfiore - D. Daniel - S. Marti - 1976 )
( Titolo originale: Por el amor de una mujer )


Con una donna come te
soltanto un pazzo come me
poteva credere e sognare.
Non serve dire tanti se,
ma la risposta so qual è:
Passar di mano ed aspettare.

Nella mia mente t'ho dipinto
con i colori dell'istinto
ma come quella che non sei,
e l'esperienza niente dà,
un pò di vita se ne va.
Non resta altro che aspettare.

Bella, eri bella,
forse un poco anche mia,
ma di tutti poi sentivi nostalgia.
Oggi mi sento triste
e domani chi lo sa.
Non per questo la mia vita ora finirà.

Con una donna come te
soltanto un pazzo come me
poteva credere e sognare.
Così giocavo con il fuoco
senza mai pensare al dopo.
Passar di mano ed aspettare.

Nelle serate con gli amici,
le tue uscite non felici,
tu non mi guardavi mai.
Poi, al ritorno, il mal di testa,
la risposta è sempre questa:
Passar di mano ed aspettare.

Bella, eri bella,
forse un poco anche mia,
ma di tutti poi sentivi nostalgia.
Oggi mi sento triste
e domani chi lo sa.
Non per questo la mia vita ora finirà.

Con una donna come te
soltanto un pazzo come me
poteva credere e sognare.
Non serve dire tanti se,
ma la risposta so qual è:
Passar di mano ed aspettare.

Nella mia mente t'ho dipinto
con i colori dell'istinto
ma come quella che non sei,
e l'esperienza niente dà,
un po' di vita se ne va.
Non resta altro che aspettare.