Musica Italiana

O ccafè

( Canta: Domenico Modugno )
( Autori: D. Modugno - Pazzaglia - 1959 )

Originale in dialetto napoletano In italiano corrente

Bara bara babara babò............

O latte è buono e a ciucculata è doce
e pure a cammumilla bene fa,
rinfresca ll'orzo e 'o vino fa felice
e sulo ll'acqua 'a sete fa passa'.

Ma nu milione e ggente,
'e Napule comm'e mme,
nun vonno sape' niente
e campano c''o ccafè.

Ah, che bellu cafè,
sulo a Napule 'o sanno fa'
e nisciuno se spiega pecché.
È 'na vera specialità!

Ah, che addore 'e cafè
ca se sente pe' 'sta città,
e 'o nervuso, nervuso comm'è,
ogni tanto s'o va a piglia'.

Quanno nasce tu siente 'o bebè
che dice "Nguè nguè, nu poco 'e cafè".
E l'inglese se scorda d'o thè
se viene a sape' 'n'espresso che d'è.

Ah, che bellu cafè, sulo a Napule 'o sanno fa'
e accussì s'è spiegato 'o pecché
ca pe' tutta a jurnata 'na tazza, poi 'n'ata,
s'accatta, se scarfa, se beve 'o cafè.

Tara tata tatito tatò..........

Pe bevere 'o cafè se trova 'a scusa,
je offro a 'n ato e 'n ato offre a mme.
Nisciuno dice "no" pecché è 'n'offesa.
So' già sei tazze e songhe appena 'e tre.

Ma mentre faccio 'o cunto,
'n'amico me chiamma:
"Ue'! E fermete nu momento
e bevimmece nu cafè"

Ah, che bellu cafè,
sulo a Napule 'o sanno fa'
e acussì s'è spiegato pecchè.
È 'na vera specialità!

Ah, che addore 'e cafè
ca se sente pe' 'sta città,
e 'o nervuso, nervuso comm'è,
ogni tanto s'o va a piglia'.

Quanno nasce tu siente 'o bebè
che dice "Nguè nguè, nu poco 'e cafè.
E l'inglese se scorda d'o thè
se viene a sape' 'n'espresso che d'è.

Ah, che bellu cafè, sulo a Napule 'o sanno fa'
e accussì s'è spiegato 'o pecché
ca pe' tutta a jurnata 'na tazza, poi 'n'ata,
s'accatta, se scarfa, se beve 'o cafè.

Che bellu cafè!

 


Bara bara babara babò............

Il latte è buono e la cioccolata è dolce
e pure la camomilla fa bene,
rinfresca l'orzo e il vino fa felice
e solo l'acqua fa passare la sete.

Ma un milione di persone,
di Napoli come me,
non ne vogliono sapere niente
e vivono con il caffè.

A che bel caffè,
solo a Napoli lo sanno fare
e nessuno si spiega perchè.
È una vera specialità!

Ah, che odore di caffè
che si sente per la città,
e il nervoso, nervoso com'è,
ogni tanto se lo va a pigliare.

Quando nasce si sente il bambino
che dice "nguè nguè, un po' di caffè!".
E l'inglese si scorda del tè
se viene a sapere un espresso cos'è.

A che bel caffè, solo a Napoli lo sanno fare,
e così è spiegato il perché
per tutta la giornata una tazza, poi un'altra,
si compra, si scalda, si beve il caffè.

Tara tata tatito tatò..........

Per bere il caffè si trova una scusa,
io l'offro a un altro e un altro l'offre a me.
Nessuno dice "no" perché è un'offesa.
Sono già sei tazze e sono appena le tre.

Ma mentre faccio il conto,
un amico mi chiama:
"Ehi. E fermati un momento
e beviamoci un caffè!"

A che bel caffè,
solo a Napoli lo sanno fare
e nessuno si spiega perchè.
È una vera specialità!

Ah, che odore di caffè
che si sente per la città,
e il nervoso, nervoso com'è,
ogni tanto se lo va a pigliare.

Quando nasce si sente il bambino
che dice "nguè nguè, un po' di caffè!"
E l'inglese si scorda del tè
se viene a sapere un espresso cos'è.

A che bel caffè, solo a Napoli lo sanno fare,
e così è spiegato il perché
per tutta la giornata una tazza, poi un'altra,
si compra, si scalda, si beve il caffè.

Che bel caffe!