Musica Italiana

Ninna Nanna della vita

( Canta: Il Tenore Beniamino Gigli )
( Autori: C. A. Bixio - B. Cherubini - 1938 )


Scende la sera, treman le stelle,
sopra ogni culla discende un velo.
O quante mamme vegliano,
quante pupille azzurre come il cielo.

Canta ogni mamma: "Socchiudi gli occhi,
sogna, tesoro, tanti balocchi,
mentre il tuo cuore riposa
nei sogni tuoi rosa sorridi cosý".

Sorridi alla tua mamma amore,
che sempre veglierÓ per te.
Sorridi a chi t'ha dato il cuore,
perchŔ solo una mamma c'Ŕ.

Oh, breve ninna nanna della vita,
vorrei che fosse eterna e infinita.
╚ un dolce sogno di felicitÓ
finchŔ la mamma tua vivrÓ.

Volano i sogni, passano gli anni,
crescono i bimbi, l'amor l'infiamma,
pel mondo si disperdono,
questo Ŕ il destino d'ogni vecchia mamma.

Eppure ognuna, pallida e stanca,
risogna un bimbo, la culla bianca,
sogna di stringerlo ancora
e il labbro suo sfiora l'antica canzon.

Sorridi alla tua mamma amore,
che sempre veglierÓ per te.
Sorridi a chi t'ha dato il cuore,
perchŔ solo una mamma c'Ŕ.

Ninna nanna della vita
che ogni mamma canterÓ