Musica Italiana

Napoli, fortuna mia

( Canta: Gigliola Cinquetti )
( Autori: D. Verde - R. Rascel - 1964 )

Originale in dialetto napoletano In italiano corrente

Napoli, fortuna mia!

Napoli, fortuna mia,
m’ero scurdate che
a felicità
è 'n ’a nuttate e stelle,
terra 'e Santa Lucia,
è 'na canzona antica
cantata m’iezz' a' via.

Napoli, fortuna mia,
tu ca vuo' bene a chi vo' bene a te,
famme torna' guagliona,
famme canta' felice,
famme abbraccia' do’ mare,
famme pruva' sta gioia,
Napoli, fortuna mia.

Napoli, fortuna mia,
m’ero scurdate che
a felicità
è 'n ’a nuttate e stelle,
terra 'e Santa Lucia,
è 'na canzona antica
cantata m’iezz' a' via.

Napoli, fortuna mia,
tu ca vuo' bene a chi vo' bene a te,
famme torna' guagliona,
famme canta' felice,
famme abbraccia' do’ mare,
famme pruva' sta gioia,
Napoli, fortuna mia.

Napoli, fortuna mia!


Napoli, fortuna mia!

Napoli, fortuna mia,
mi ero scordata che
la felicità
è una nottata di stelle,
terra di Santa Lucia,
è una canzone antica
cantata in mezzo alla strada.

Napoli, fortuna mia,
tu che vuoi bene a chi vuol bene a te,
fammi tornare ragazza,
fammi cantare felice,
fammi abbracciare dal mare,
fammi provare questa gioia,
Napoli, fortuna mia.

Napoli, fortuna mia,
mi ero scordata che
la felicità
è una nottata di stelle,
terra di Santa Lucia,
è una canzone antica
cantata in mezzo alla strada.

Napoli, fortuna mia,
tu che vuoi bene a chi vuol bene a te,
fammi tornare ragazza,
fammi cantare felice,
fammi abbracciare dal mare,
fammi provare questa gioia,
Napoli, fortuna mia.

Napoli, fortuna mia!