Musica Italiana

Marinai, donne e guai

( Canta: Domenico Modugno )
( Autore: Domenico Modugno - 1958 )


Marina, Marina, Marona,
in ogni porto ce n'è una bona,
ogni porto una scazzottata,
la licenza desiderata il tenente ci toglierà.

Marinai, donne e guai,
quando arriva l'equipaggio
vanno tutti all'arrembaggio
di ragazze e cabaret.

Marinai, donne e guai,
e la ronda gira, gira,
per poterli sorvegliare
questi diavoli del mar.

Sottocapo, ci perdoni,
Maresciallo, per favore,
dopo mesi di alto mare
questo è il men che si può far.

Marinai, donne e guai,
quando arriva l'equipaggio
vanno tutti all'arrembaggio
di ragazze e cabaret.

Marinai, donne e guai,
e ogni volta c'è qualcuna
che si asciuga un lacrimone
salutando da laggiù.

Sottocapo, ci perdoni,
Maresciallo, per favore,
dopo mesi d'alto mare
questo è il men che si può far.

Marinai, donne e guai,
quando arriva l'equipaggio
vanno tutti all'arrembaggio
di ragazze e cabaret.

Marinai, donne e guai,
e ogni volta c'è qualcuna
che si asciuga un lacrimone
salutando da laggiù.

Salutando da laggiù.
Marinai!
Donne e guai!
Donne e guai