Musica Italiana

Ma le gambe

( Canta: Trio Lescano & Enzo Aita )
( Autori: Bracchi - G. D'Anzi - 1938 )


Quando noi vediamo
una ragazza passeggiar,
cosa facciam?
Noi la seguiam
e, con occhio scaltro,
poi cerchiam d'indovinar
quello che c'è
da capo a piè.

Saran belli gli occhi neri,
saran belli gli occhi blu,
ma le gambe, ma le gambe
a me piacciono di più.
Saran belli gli occhi azzurri
e il nasino un pò all'insù,
ma le gambe, ma le gambe
sono belle ancor di più.

Due manine deliziose
ti sapranno accarezzar,
ma due gambe un pò nervose
ti faranno innamorar.
Saran belli gli occhi neri,
saran belli gli occhi blu,
ma le gambe, ma le gambe
sono belle ancor di più.

Quando una maschietta
dal musetto seduttor
ti guarderà,
ti parlerà,
il tuo sguardo acuto
prepotente e ingannator
che cosa fa?
L'avvolgerà!

Saran belli gli occhi neri,
saran belli gli occhi blu,
ma le gambe, ma le gambe
a me piacciono di più.
Saran belli gli occhi azzurri
e il nasino un pò all'insù,
ma le gambe, ma le gambe
sono belle ancor di più.

Due manine deliziose
ti sapranno accarezzar,
ma due gambe un pò nervose
ti faranno innamorar.
Saran belli gli occhi neri,
saran belli gli occhi blu,
ma le gambe, ma le gambe
sono belle ancor di più