Musica Italiana

Ll'urdemo emigrante

( Canta: Mario Merola )
( Autori: V. Campagnoli - G. Campagnoli - M. Guida - G. Quirito - 2001 )

Un ringraziamento speciale al mio caro amico Mario Guida, coautore del testo, che mi ha gentlmente autorizzato a pubblicare questa magnifica canzone nonostante sia una composizione molto recente. Doveroso omaggio alla memoria del grandissimo maestro Mario Merola che durante tutta la sua vita ha tanto contribuito, con amore e passione, a mantenere sempre vivo il ricordo della sua Napoli attraverso la musica napoletana tanto apprezzata in tutto il mondo.

Originale in dialetto napoletano In italiano corrente

Arrivano d' 'o mare
e' dint' all' uocchie terre assaje luntane.
Nun portano bandiere
ma sulo 'na speranza dinto 'o core.

E quanno veco a tutta chesta gente
me pare 'e vede' 'a mme tant'anne fa.
Lassavo 'o sole 'e Napule chiagnenne
na America cercavo 'a verita'.

Tu ca' si stato ll'urdemo emigrante
me lle 'mparato tu 'sta' verita',
sultanto Dio po' giudica' 'a 'sta' gente
ca niente 'nce rimasto pe campa'.

Tu ca' si stato ll'urdemo emigrante
pe tutto 'o munno 'a voce 'e 'sta ' citta',
mo' 'sta' voce canta sulamente
pe chi ancora cerca 'a liberta'.

'Na varca e' ciente storie
pe' chesta gente 'a America 'sta' cca'.
S' astregnene 'e criature
mentre 'a luntano 'a terra s' avvicina.

E vuje ca' giudicate facilmente
cercatela dint' 'o core 'a verita',
pecche' guardammo e nun facimme niente,
chesta e' 'na storia 'e tanto tiempo fa'.

Tu ca' si stato ll'urdemo emigrante
me lle 'mparato tu 'sta' verita',
sultanto Dio po' giudica' 'a 'sta' gente
ca niente 'nce rimasto pe campa'.

Tu ca' si stato ll'urdemo emigrante
pe tutto 'o munno 'a voce 'e 'sta ' citta',
mo' 'sta' voce canta sulamente
pe chi ancora cerca 'a liberta'.

'A voce pe' sunna'
si tu Papa'.

 

Arrivano dal mare
e dentro agli occhi terre assai lontane.
Non portano bandiere
ma solo una speranza dentro al cuore.

E quando vedo tutta questa gente
mi sembra di vedermi tanti anni fa.
Lasciavo il sole di Napoli piangendo
in America cercavo la verità.

Tu che sei stato l'ultimo emigrante
me l'hai imparata tu questa verità,
soltanto Dio può giudicare questa gente
che niente gli è rimasto per vivere.

Tu che sei stato l'ultimo emigrante
per tutto il mondo la voce di questa città,
adesso questa voce canta solamente
per chi ancora cerca la libertà.

Una barca e cento storie
per questa gente l' America sta quà.
Si stringono le persone
mentre da lontano la terra si avvicina.

E voi che giudicate facilmente
cercatela dentro al cuore la verità,
perchè guardiamo e non facciamo niente,
questa è una storia di tanto tempo fa.

Tu che sei stato l'ultimo emigrante
me l'hai imparata tu questa verità,
soltanto Dio può giudicare questa gente
che niente gli è rimasto per vivere.

Tu che sei stato l'ultimo emigrante
per tutto il mondo la voce di questa città,
adesso questa voce canta solamente
per chi ancora cerca la libertà.

La voce per sognare
sei tu Papà.