Musica Italiana

La povera Rosetta

( Canta: Nanni Svampa )
( Autore: Sconosciuto - 1914 )

Canto popolare della malavita milanese, nata per ricordare e cantare la triste vicenda accaduta ad una giovane prostituta conosciuta da tutti come Rosetta, che abitava in Piazza Vetra e che svolgeva la sua attività notturna nella vicina Via Colonnetta. Rosetta venne uccisa il 13 agosto 1914 sembra da un poliziotto che si era invaghito di lei senza essere ricambiato e che rimase inspiegabilmente impunito. Nanni Svampa ha inciso questa canzone negli anni 50.


Il 13 di agosto,
in una notte scura,
commisero un delitto
gli agenti di Questura.

Hanno ammazzato un angelo
di nome era Rosetta,
era di Piazza Vetra,
battea a la Colonnetta.

Rosetta, mia Rosetta,
dal mondo sei sparita
lasciando in gran dolore
tutta la malavita.

Tutta la malavita
era vestita in nero
per compagnar Rosetta,
Rosetta al cimitero.

Le sue compagne tutte
eran vestite in bianco
per compagnar Rosetta,
Rosetta al camposanto.

Si sente pianger forte
in questa brutta sera,
piange la Piazza Vetra
e piange la Ligera.

Oh, guardia calabrese,
per te sarà finita,
perché te l'ha giurata
tutta la malavita.

Dormi Rosetta, dormi,
giù nella fredda terra,
a chi t'ha pugnalato
noi gli farem la guerra.

A chi t'ha pugnalato
noi gli farem la guerra