Musica Italiana

La pianola stonata

( Canta: Katyna Ranieri )
( Autori: De Mura - Gigante - 1953 )


Chi dice che il cuor non invecchia,
che ha sempre vent'anni, s'illude, perch
il passato una breve tastiera,
ogni tasto una nota che muore.

Ed una pianola rispecchia
l'amore e gli affanni che vivono in me.
Nel rimpianto di tante canzoni,
v' il ricordo d'un dolce abbandono.

Vecchia pianola d'un tempo, d'un tempo passato,
pur se la voce tartaglia e una nota stonata,
ogni canzone s'invola sul tasti ammuffiti,
per ricordarmi qualcosa che gi tramontata.

Con le trecce e i calzoni a campana,
che balletti, che dispetti!
Nostalgia di una stretta di mano,
una stretta che ancora nel cuor.

Vecchia pianola d'un tempo,
d'un tempo passato,
sulla tastiera dei sogni
volata una vita.

Tristezza del tempo che vola,
che vola e distrugge la forza ch' in me.
la vita che passa e divora,
e consuma ogni cosa in un'ora.

Andiamo, mia bella pianola,
ch il tempo che fugge non torna, perch,
a braccetto pian piano per via,
canteremo con malinconia.

Vecchia pianola d'un tempo,
d'un tempo passato,
tu mi ricordi il bel tempo,
il bel tempo che fu.