Musica Italiana

La famiglia canterina

( Canta: Ernesto Bonino & Trio Lescano )
( Autori: B. Cherubini - C. A. Bixio - 1941 )


Il palazzo dirimpetto
sembra un vero varietÓ,
c'Ŕ un simpatico terzetto,
mamma, figlia ed il papÓ.

Con la radio d'occasione
fanno a gara tutti e tre
per sentire ogni canzone
e cantarle poi da sÚ.

La famiglia canterina,
dalla sera alla mattina,
zitta zitta, piano piano,
fa in sordina il Trio Lescano.

Chi vuol sempre Boccaccini,
chi l'orchestra di Angelini,
chi sta a orecchi spalancati
per Alberto Rabagliati.

Mamma vuol la melodia,
ma la figlia invece vuol
il maestro Petralýa
quando fa un accordo in sol.

Il papß si mette in lizza,
vuol sembrar Pippo Barzizza,
sbaglia il tempo ma che fa,
tanto Pippo non lo sa.

Quando il sole Ŕ giÓ lontano,
ogni luce sparirß,
ma la radio al quinto piano
sempre accesa resterß.

Mentre tutto il vicinato
finalmente pu˛ dormir,
un fracasso indiavolato
li risveglia lý per lý.

La famiglia canterina,
dalla sera alla mattina,
zitta zitta, piano piano,
fa in sordina il Trio Lescano.

Chi vuol sempre Boccaccini,
chi l'orchestra di Angelini,
chi sta a orecchi spalancati
per Alberto Rabagliati.

Mamma vuol la melodia,
ma la figlia invece vuol
il maestro Petralýa
quando fa un accordo in sol.

Il papß si mette in lizza,
vuol sembrar Pippo Barzizza,
sbaglia il tempo ma che fa,
tanto Pippo non lo sa.

Mamma vuole "Bianca Stella",
l'altra vuol "La Carrozzella",
il papß canta in sordina
la "Madonna Fiorentina".

Mentre lei con sentimento
canta "Vieni in braccio a me",
lui sospira "Vento, vento,
te la porti via con te".

Ma da quando c'Ŕ Bonino
canta allegro ogni inquilino
e lo sogna da lontan
quando Ŕ triste il Trio Lescan.