Musica Italiana

Il mio canto libero

( Canta: Lucio Battisti & Mina )
( Autori: Mogol - L. Battisti - 1973 )

La canzone rappresenta un classico della musica leggera italiana, frequentemente trasmessa via radio anche a distanza di decenni dalla sua prima pubblicazione e si pu˛ quindi considerare in assoluto uno degli apici della produzione di Lucio Battisti. La melodia alla base della canzone, lenta e armoniosa, fa da sottofondo ad uno dei testi pi¨ ricercati e significativi tra quelli scritti da Mogol. Protagonista Ŕ il canto, libero e disinteressato, indifferente a tutto ci˛ che lo circonda, il cui messaggio Ŕ l'amore che unisce l'autore alla sua donna.


In un mondo che
non ci vuole pi¨,
il mio canto libero
sei tu.

E l'immensitÓ
si apre intorno a noi,
al di lÓ del limite
degli occhi tuoi.

Nasce il sentimento,
nasce in mezzo al pianto
e s'innalza altissimo
e va.

E vola sulle accuse della gente,
a tutti i suoi retaggi indifferente,
sorretto da un anelito d'amore,
di vero amore!

In un mondo che
prigioniero Ŕ,
respiriamo liberi
io e te.

E la veritÓ
si offre nuda a noi
e limpida Ŕ l'immagine
ormai.

Nuove sensazioni,
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi.

La veste dei fantasmi del passato,
cadendo, lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento tiepido d'amore,
di vero amore!

E riscopro te!

 Dolce mia compagna che
non sai domandare,
ma sai che ovunque andrai
al fianco tuo mi avrai, se tu lo vuoi.

Pietre, un giorno case,
ricoperte dalle rose selvatiche,
rivivono,
ci chiamano.


Boschi abbandonati
e perci˛ sopravvissuti vergini,
si aprono,
ci abbracciano.


In un mondo che
prigioniero Ŕ,
respiriamo liberi
io e te.

E la veritÓ
si offre nuda a noi
e limpida Ŕ l'immagine
ormai.

Nuove sensazioni,
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi.

La veste dei fantasmi del passato,
cadendo, lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento tiepido d'amore,
di vero amore!

E riscopro te!
Ti tu ti ti tu tu.
Ti tu ti ti tu tu.