Musica Italiana

Han rubato il Duomo di Milano

( Canta: Luciano Tajoli )
( Autori: V. Panzuti - Pinchi - 1948 )
( La canzone fu composta come simpatico scherzo di primo di Aprile )


Stamane mi sono svegliato
colpito da voci e clamor,
di fuori una gran confusione
si vedeva dal balcone.
Le strade eran tutte affollate,
gli strilloni sentivo gridar,
un'edizione special.

Han rubato stanotte alle tre
il Duomo di Milano!
Quanta gente fra se,
si domanda: Com'?
Porca l'oca, ma il Duomo dov'?

Con un metodo tutto special,
brevetto americano,
l'han potuto smontar,
sollevare pian pian
e fuggire con l'areoplan.

Si son presi anche la Madonina,
tuta d'ora, picinina.
E Pierino che fra i lacrimoni:
"Bojoni! Bojoni!",
si messo a gridar.

Han rubato stanotte alle tre
il Duomo di Milano!
E la gente fra se,
si domanda: Com'?
Porca l'oca, ma il Duomo dov'?

Da tutte le radio del mondo
la strana notizia vol.
Gridavano in ogni stazione:
Attenzione! Attenzione!
Un premio di cento milioni
potran vincere gli ascoltator
se pescheranno gli autor.

Son rimasti soltanto i lampioni
con i grandi cartelloni.
E Pierino che tra i lucciconi:
"Bojoni! Bojoni!",
si messo a gridar.

Han rubato stanotte alle tre
il Duomo di Milano!
E la gente fra se,
si domanda: Com'?
Porca l'oca, ma il Duomo dov'?