Musica Italiana

Eterno ritornello

( Canta: Teddy Reno )
( Autore: Bruno Bidoli - 1946 )
( Conosciuta anche come: Te voio ben )

Ringrazio profondamente il mio carissimo amico Sergio Siberna per avermi aiutato nella stesura
corretta del testo di questa splendida canzone che non era reperibile in Rete. Grazie caro amico!!

Originale in dialetto triestino In italiano corrente

Guard quela copieta che camina
prendendose le man come do fioi,
zerchemo de capir quel che i combina,
za poco i se cura de noi.

Se se podessi andar senza esser visti
vizin de lori e a veder cos' che i f,
se podaria pensar che no ghe esisti
che poche parole, ste qua:

Te me vol ben?
Te voio tanto ben!
Ma quanto, quanto?
Tanto, tanto, tanto!

Sto ritornel
antico e sempre bel
el xe un incanto:
Te voio tanto ben!

In cine, per strada, sul tram
o pozadi sul muro,
se disi coi oci nei oci,
col ciaro e col scuro:

Te me vol ben?
Te voio tanto ben!
Su, dime ancora.
Te voio tanto ben!

In cine, per strada, sul tram
o pozadi sul muro,
se disi coi oci nei oci,
col ciaro e col scuro:

Te me vol ben?
Te voio tanto ben!
Su, dime ancora.
Te voio tanto ben!

Te voio tanto ben!


Guardate quella coppietta che cammina
tenendosi le mani come due bambini,
cerchiamo di capire quello che combinano,
visto che essi si curano poco di noi.

Se si potesse andare senza essere visti
vicino a loro e vedere cosa fanno,
si potrebbe pensare che non esistano
che poche parole, queste qua:

Mi vuoi bene?
Ti voglio tanto bene!
Ma quanto, quanto?
Tanto, tanto, tanto!

Questo ritornello
antico e sempre bello,
un incanto:
Ti voglio tanto bene!

Al cinema, per la strada, sul tram
o appoggiati al muro,
si dicono con gli occhi negli occhi,
di giorno o di sera:

Mi vuoi bene?
Ti voglio tanto bene!
Su, dimmi ancora.
Ti voglio tanto bene!

Al cinema, per la strada, sul tram
o appoggiati al muro,
si dicono con gli occhi negli occhi,
di giorno o di sera:

Mi vuoi bene?
Ti voglio tanto bene!
Su, dimmi ancora.
Ti voglio tanto bene!

Ti voglio tanto bene!