Musica Italiana

Era l'epoca del Cuore

( Canta: Flo Sandon's )
( Autore: Nello Segurini - 1957 )

La parola "Cuore" si riferisce al titolo del celeberrimo capolavoro scritto nel 1886 dal grande scrittore e poeta Edmondo de Amicis (21/10/1846 - 11/03/1908). Il libro è in realtá la storia di un anno scolastico e per scriverlo il poeta utilizzò un diario del figlio che frequentava la terza elementare ed annotava tutto ciò che vedeva e pensava sia nella scuola che fuori. Alla fine dell'anno scolastico il padre scrisse il libro "Cuore" stando bene attento a non alterare il pensiero del figlio e cercando di utilizzare al massimmo le sue stesse parole. Già dalla prima edizione il libro ebbe un clamoroso successo. I temi della mamma e della patria, vissuti in senso pedagogico, dominano il libro, pietra miliare dell'Italia post-unitaria, che ha suscitato le lacrime di generazioni di alunni in tutte le scuole di una Italia appena nata.


Il "Cuore" tra i miei libri ho ritrovato
e l'ho riletto ancor con commozione,
ma per celare il pianto, ho improvvisato
un buffo ritornello di canzone:

Papaline e caminetti,
gran cappelli con le piume,
e la Lina Cavalieri in stivaletti.
Era l'epoca del lume!

Galeotti baciamani,
sei duelli per due schiaffi,
passeggiate in velocipedi un pò strani.
Era l'epoca dei baffi!

Le donne racchiuse nel busto
e pallide come Mimì,
le cose di pessimo gusto,
diceva Gozzano in quei dì.

Fiori finti e paraventi,
baci dati con languore,
sguardi languidi e opportuni svenimenti.
Era l'epoca del "Cuore"!

Il libro, l'indomani, era sparito
e guarda un poco che combinazione,
dal figlio, il giorno dopo, ho risentito
quel buffo ritornello di canzone.

La la la la la la la la...

E la Lina Cavalieri in stivaletti.
Era l'epoca del lume!

Sguardi languidi e opportuni svenimenti.
Era l'epoca del "Cuore"!

Il tempo tante cose fa scordare,
ma il "Cuore" non si può dimenticare