Musica Italiana

Celeste Aida

( Canta: Il Tenore Luciano Pavarotti )
( Dall'Opera "Aida" di Giuseppe Verdi - 1870 )
( Libretto: Antonio Ghislanzoni )

L'azione si svolge a Menfi e a Tebe, al tempo dei Faraoni, intorno al XIX secolo avanti Cristo. Radamès, capitano delle guardie reali, apprende che gli Etiopi minacciano i confini dell'Egitto. Egli si augura allora di essere il prescelto dal Re per il comando dell'esercito egiziano così da poter, in caso di vittoria, ottenere la libertà di Aida, la prigioniera etiope schiava di Amneris, figlia del Re egiziano, che lui ama profondamente e che da lei è ricambiato.


Se quel guerriero io fossi.
Se il mio sogno si avverasse.
Un esercito di prodi da me guidato,
e la vittoria e il plauso di Menfi tutta.

E a te, mia dolce Aida,
tornar di lauri cinto.
Dirti, per te ho pugnato,
per te ho vinto.

Celeste Aida, forma divina,
mistico serto di luce e fior.
Del mio pensiero tu sei regina,
tu di mia vita sei lo splendor.

Il tuo bel cielo vorrei ridarti,
le dolci brezze del patrio suol.
Un regal serto sul crin posarti,
ergerti un trono vicino al sol.

Celeste Aida, forma divina,
mistico raggio di luce e fior.
Del mio pensiero tu sei regina,
tu di mia vita sei lo splendor.

Il tuo bel cielo vorrei ridarti,
le dolci brezze del patrio suol.
Un regal serto sul crin posarti,
ergerti un trono vicino al sol.

Un trono vicino al sol!
Un trono vicino al sol