Musica Italiana

Carovaniere

( Canta: Enzo di Mola )
( Autori: Nisa - Redi - Leonardi - 1939 )

Ringrazio di vero cuore il mio caro amico Pippo per avermi inviato questa bella canzone. Essa è un esempio di come la conquista dell'Etiopia (1935) ebbe conseguenze anche sul piano musicale. Molti autori infatti cantarono in versi la misteriosa bellezza delle terre conquistate, il fascino di quei popoli, i loro sentimenti, i loro amori e sofferenze.


Quando la notte discende
riposa silente la stanca tribù,
mentre una stella s'accende,
cantare si sente nell'ombra laggiù.

Voce d'un canto smarrito,
tormento d'un povero cuor,
solo il deserto infinito
ascolta il suo pianto d'amor.

Canta,
carovaniere canta
la nenia che tormenta
tutti i cuori della tribu.

Dice,
tremando la tua voce:
"Non troverò mai pace,
questo amore è una schiavitù
".

Scende la sera e lassù
brilla una stella,
solo il tuo cuore quaggiù
non spera più.

Canta,
carovaniere canta
la nenia che tormenta
tutti i cuori della tribu.

Scende la sera e lassù
brilla una stella,
solo il tuo cuore quaggiù
non spera più.

Canta,
carovaniere canta
la nenia che tormenta
tutti i cuori della tribu.