Musica Italiana

Cancello chiuso

( Canta: Claudio Villa )
( Autori: Bertini - Redi - 1951 )


Una villa piccolina
dallo stile liberty,
io monello, lei bambina,
giocavamo tutto il dì.

Ma ogni sera sul più bello
del mio sogno di fanciullo,
mi lasciava sul cancello:
"Ciao Pierino, ciao Ninì".

Cancello chiuso,
che non mi vide mai con un sorriso,
cancello antico dove ho sempre atteso,
col cuore mio deluso e triste come me.

E nell'attesa
s'addormentava tutta la tua casa,
ma rimaneva all'ombra d'ogni cosa
la mia speranza accesa di rivedere te.

E tu, che mi piacevi,
tra quelle imposte chiuse mi guardavi,
e del mio amore semplice ridevi,
ridevi della mia sincerità.

Cancello chiuso,
così è la vita che non ha un sorriso,
così è il tuo cuore che non ha compreso
l'amore mio deluso che non ti può scordar.

Cancello chiuso,
così è la vita che non ha un sorriso,
così è il tuo cuore che non ha compreso
l'amore mio deluso che non ti può scordar.

Cancello chiuso,
la vita è grigia
per chi ha tanto atteso
dietro un cancello chiuso